Biografia

Giovancarmine Mancini, nasce il 31 luglio 1964 ad Isernia; dal padre Giovanni, galantuomo scomparso prematuramente, eredita la passione per la politica onesta e al servizio della gente.

Giovancarmine, padre di due bambini, Alessandro e Gabriele, è avvocato penalista.

All’età di dodici anni, entra nel Fronte della Gioventù, organizzazione del Movimento Sociale Italiano, ed a quattordici anni ne diventa responsabile del settore stampa e propaganda, a sedici è già Segretario Provinciale; contestualmente viene eletto presidente dell’assemblea studentesca del Liceo Classico “O. Fascitelli”.

Durante gli studi universitari a Siena, dove ha conseguito la laurea in Giurisprudenza, diventa presidente del F.U.A.N., viene eletto nel consiglio di amministrazione dell’Università di Siena e Arezzo e vice presidente nazionale del F.U.A.N.

Nel 1993, periodo nel quale scrive sulle pagine de “Il Secolo d’Italia”, è eletto consigliere comunale per il Movimento Sociale Italiano ad Isernia, di cui diviene Segretario Federale. Nel 1995, è presidente provinciale di AN e ottiene una grande affermazione elettorale alle elezioni regionali.

Nel 1999, ha enorme successo alle elezioni provinciali: primo eletto.

Nel 2000, fonda insieme all’eurodeputato Roberto Bigliardo ed al sindaco di Chieti Nicola Cuccullo il Movimento Sociale Europeo di cui dal 2006 è il segretario nazionale. Dal 2001, a seguito dell’accordo nazionale, il M.S.E. è federato con A.N.

Nel 2002 viene rieletto nel consiglio comunale di Isernia.

Di notevole importanza la sua vittoriosa battaglia nel ruolo di Consigliere di Amministrazione dell’ERIM (Ente Risorse Idriche del Molise), che ha scongiurato la svendita dell’acqua della regione.

Dal 2004 al 2007, l’avvocato Mancini ha rivestito la carica di assessore alla Cultura, Pubblica Istruzione, Politiche Giovanili, Finanze, Bilancio e Programmazione del Comune di Isernia. In tale ambito si è reso protagonista della liberalizzazione delle licenze nel centro storico, favorendo, così, il rilancio dell’intera area. Ha realizzato, inoltre, il “Centro Antiviolenza” al servizio delle donne e dei minori, ponendo Isernia fra le cinque città pilota a livello nazionale.

Per la valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico della città, ha ideato e realizzato il festival “Canzone Italiana d’Autore” ed il Concorso Internazionale “Isernia il Futurismo e la Cultura Europea”. Inoltre, è riuscito, in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali, a consegnare al mondo il sito del Paleolitico di Isernia rendendolo fruibile a tutti i visitatori.

Dal 2004 al 2007 è membro del Consiglio di Amministrazione “Consorzio Campitello Matese spa”e  direttore della medesima stazione sciistica determinando la notevole risduzione del deficit del Consorzio ed il suo rilancio.

Nel 2006, riceve oltre ventimila preferenze per l’elezione alla Camera dei Deputati.

Nel 2007 alle comunali di Isernia, è, su oltre seicento candidati, il più votato. Fino al mese di giugno è stato vicesindaco del capoluogo molisano e assessore alla Cultura, Turismo, Istruzione, Personale, Politiche Anagrafiche.

Nel  2009 viene di nuovo eletto in Consiglio Provinciale  ed è vice-presidente della IV commissione Tecnica – Lavori Pubblici ed è eletto nel Direttivo Nazionale UPI nonchè componente della commissione Nazionale UPI – “Dipartimento Europa e Cooperazione Internazionale”.

Dall’agosto 2009 è segratario regionale de “La Destra”.

Nel 2012 viene letto di nuovo nel consiglio comunale di Isernia , elezione ottenuta di nuovo con grande successo personale nel 2016. 

Attualmente è consigliere comunale di Isernia, componente della IV Commissione Consiliare SUAP ed altresì componente della Commissione Elettorale Comunale.

Dal 2017 riveste la carica di commissario provinciale ASI – Associazione Sportive Italiane.

Con l’adesione de “la Destra” nel “Movimento Nazionale per la Sovranità”, l’Avv. Giovancarmine Mancini  diviene, dello stesso, componente dell’Ufficio Politico e responsabile nazionale del “Dipartimento Elettorale” e del “Dipartimento Rapporti con l’Anci”.

Dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia è componente della Commissione “Politiche comunitarie e rapporti con organismi UE ed extra UE” e componente della Commissione “Finanza Locale”.

 

 

Contro i poteri forti ed i riciclati,

da sempre al fianco della gente libera

che lotta per un avvenire migliore.